Consigli per "sopravvivere" all'arrivo dell'ora legale

L'ora legale è in arrivo e tra la notte di sabato e di domenica si sposteranno le lancette avanti di un'ora. Questo significa che dormiremo un'ora in meno :-( Alcuni di noi soffrono un pò di più a causa di questo lieve cambiamento, poiché si altera il cosiddetto ritmo circadiano, quello interno dell'orologio biologico. I sintomi di questa insofferenza potrebbero essere astenia, difficoltà di concentrazione, sonnolenza diurna, mal di testa e soprattutto abbassamento del tono dell’umore. Parecchie persone non se ne renderanno neppure conto, abituate a tale sintomatologia dallo stile di vita, e il passaggio al nuovo ritmo biologico avverrà senza stress. Per i più sensibili il cambio di ora costituirà un problema, anche e soprattutto se suscettibili agli effetti benevoli della luce sul proprio assetto psico-emotivo: le giornate si accorciano, fa buio prima. Ecco tre consigli per affrontare al meglio il cambio d'ora: - Regolarità: abituatevi a svegliarvi e ad andare a letto sempre alla stessa ora e abituate anche i più piccoli di casa a dare - Attività fisica: un corpo in salute è la premessa per un sonno rigenerante. Ricordatevi quanto è importante fare attività fisica quotidiana e regolare, che contribuisce a rendere migliore anche il nostro umore. - Cena leggera: cibi pesanti, speziati e molto grassi rallentano la digestione rendendo il nostro riposo notturno tormentato e non regolare. Il consiglio è di mangiare leggeri e bere pochi alcolici evitando anche bevande eccitanti come the e caffè 6/4 ore prima di andare a letto. E ora siete pronti? Buona Pasqua!
I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info