Flip

COME FUNZIONA FLIP?

Dinamicità: è questa la caratteristica-chiave e la grande innovazione di Flip. La speciale struttura interna di Flip permette al bambino di assumere durante il sonno la migliore postura possibile in ciascuna delle 4 fasi principali della sua crescita, dai 3 ai 14 anni. Come? Grazie alla sua modalità di utilizzo su entrambi i versi di ambo i lati: 4 fasi di crescita, 4 modalità di utilizzo. Proprio come avere 4 materassi in 1. È semplice: basta un Flip. Ogni fase corrisponde al momento in cui va letteralmente fatto un flip, quando cioè il materasso va girato, indipendentemente dall’età:
• da 90 a 110 cm
• da 111 a 130 cm
• da 131 a 150 cm
• da 151 a 170 cm.
Ciascuno dei 4 flip presenta una divisione delle parti del corpo definita secondo l’altezza ed è calcolata in base alla proporzione delle diverse parti anatomiche, adeguandone il supporto necessario ad assicurare il migliore riposo possibile.

Flip

PERCHÉ FLIP

Con il materasso Flip, Dorelan si pone l’obiettivo di offrire un reale supporto per aiutare i più giovani a crescere bene, riposando meglio, grazie a un sostegno che segue l’evoluzione del loro corpo. Flip accompagna lo sviluppo della colonna vertebrale, adeguandosi al cambiamento fisico e all’aumento dell’altezza del bambino/ragazzo dai 3 ai 14 anni, adattando di conseguenza la tipologia e le dinamiche di supporto ad ogni step di crescita. Da oltre 40 anni crediamo che un sano riposo migliori la qualità della vita: dormire bene per vivere meglio, questa è la filosofia di Dorelan. Specialmente quando “vivere” significa “crescere”. Il modo di dormire di un bambino determina infatti le abitudini e la postura di quando sarà grande.
Flip

COME È STATO PROGETTATO FLIP?

Per ciascuna delle 4 fasi abbiamo una divisione delle parti del corpo definita in relazione all’altezza del bambino/ragazzo, dove ogni parte del corpo è calcolata in base alla proporzione delle diverse zone anatomiche (20 cm (±5cm)). La differenziazione delle zone di supporto a sostegno del corpo è progettata per un riposo ergonomico.

ZONA DIFFERENZIATA TESTA E SPALLE La zona testa deve avere un sostegno più deciso rispetto alla zona spalle, perché occorre rispettare sempre la corretta posizione della colonna vertebrale considerando le posizioni che il corpo può assumere durante il riposo. Dormendo su un fianco (consigliato) o supini, l’accoglienza maggiore della zona spalle rispetto a quella della zona testa permette di tenere in asse la colonna vertebrale nel rispetto della curva a livello cefalico (curva lordosi cervicale). Così si garantisce il rilassamento della muscolatura di collo e spalle nel sonno.

ZONA DIFFERENZIATA RENI E BACINO Le zone differenziate offrono un supporto calibrato a reni e bacino, base di tutta la colonna vertebrale. In questo caso il sostegno è molto deciso a livello di reni e mediamente accogliente nella zona del bacino, lasciando al corpo la possibilità di rilassare il sistema muscolare del tronco.

La zona gambe non ha particolari esigenze: la differenziazione del supporto è destinata agli adulti per ottimizzare la circolazione sanguigna. Nei bambini e nei ragazzi la circolazione non è un aspetto rilevante: molto importante, invece, è il corretto supporto per la schiena, per prevenire eventuali posture scorrette che, nella fase di crescita, possono influenzare la struttura della colonna vertebrale. Flip è diviso in due parti per ogni lato di appoggio, cioè in 4 parti totali corrispondenti alle 4 fasi di crescita.

* Campi obbligatori

Utilizziamo cookie tecnici e analitici e, previa manifestazione del consenso, cookie di profilazione di terze parti, per consentire la fruizione ottimale del sito. Per prestare il consenso, premere . Per maggiori informazioni o negare il consenso, LEGGERE QUI.